Quante sono le specialità di pasticceria tipiche della Baviera? Infinite! Ogni regione conserva gelosamente antiche ricette, che vengono in alcuni casi tramandate segretamente solo di pasticciere in pasticciere: è bellissimo scoprirle e assaggiarle. È il caso di queste piccole prelibatezze, i Dettelbacher Muskazine (moscatini di Dettelbach), nate nella cittadina da cui prendono il nome, che si trova in Bassa Franconia.

 

Pasticcini per pellegrini

 

Questa la loro storia: nel XIX secolo il pasticcere Urban Degen ideò i dolcetti per deliziare i pellegrini in visita al Santuario Maria im Sand ubicato proprio a Dettelbach: piccoli e comodi da tenere in mano, diventarono famosi e richiestissimi. Sia la forma che il gusto sono davvero curiosi e per nulla casuali.

 

Innanzitutto la forma: i Dettelbacher Muskazine somigliano a un fiocco da cravatta – un papillon – plissettato (che secondo la tradizione Urban Degen amava molto indossare); secondo alcuni potrebbero somigliare anche a due capesante poste una di fronte all’altra. Per dare uniformità al prodotto Degen ideò anche uno stampo in legno che adoperò all’interno del suo laboratorio.

 

Sempre secondo la tradizione, il re di Baviera concesse a Degen il diritto esclusivo di produzione. Quest’ultimo mantenne segreta la ricetta e la tramandò in punto di morte ai pasticcieri locali, chiedendo loro che unicamente la gilda di Dettelbach fosse depositaria di questo tesoro. Così è ancora oggi: solo qui si possono acquistare i veri moscatini!

 

I tanti pregi della noce moscata.

 

Ora occupiamoci del gusto: come si può intuire dal nome, protagonista dell’impasto è la noce moscata, che conferisce una nota pungente. Gli altri ingredienti sono miele, mandorle, noci, farina, macis (fiore di noce moscata): niente grassi e niente uova per la ricetta originale.

 

La particolare forma a fiocco conferisce anche una diversa consistenza al dolcetto: la parte sopra resta secca, quella inferiore leggermente umida, dunque morbida. I moscatini si spezzano facilmente in due e si intingono amabilmente nel vino della Franconia: si dice che un tempo la loro funzione – garantita dalla noce moscata – fosse anche quella di aiutare le persone a smaltire i fumi dell’alcol dopo le eccessive bevute…

 

Vuoi saperne di più sulle iniziative promozionali per le eccellenze e le specialità alimentari della Baviera, sul sistema di qualità o su prodotti biologici? Visita il sito, in lingua tedesca, di ALP Bayern: https://www.alp-bayern.de/regional-marketing/